42% italiani abbandona lenti a contatto dopo 3 mesi, 7 regole da seguire

20/07/2022

(Adnkronos) – Difficoltà a tenere in mano la lente a contatto, paura che la lente finisca addirittura dietro al bulbo oculare: sono alcuni tra i timori più diffusi in coloro che non hanno provato ancora questo mezzo di correzione visiva, che riesce a garantire una grande libertà e una precisione e qualità della vista. Il contattologo svolge un ruolo fondamentale per accompagnare il portatore nella sua prima applicazione, ma una volta a casa maneggiare questo piccolo dispositivo può portare un po’ di ansia, decidendo per l’abbandono dell’esperienza. Una recente indagine rileva che il 42% dei nuovi portatori che abbandonano le lenti a contatto lo fa dopo soli 3 mesi. Da qui l’idea di Alcon, società specializzata in prodotti per la cura degli occhi con sede a Fort Worth, in Texas, di aiutare chi per la prima volta ha un approccio con le lenti a contatto giornaliere ad abbattere le barriere all’uso.  

Precision1*, la nuova lente a contatto giornaliera di Alcon, propone ai portatori la ‘Contact lenses routine’, 7 semplici regole per chi ha uno stile di vita molto attivo, tra lavoro, sport e socialità, e vuole prendersi cura dei propri occhi. L’obiettivo – si legge in una nota – è aiutarli a considerare l’applicazione delle lenti a contatto come un gesto di routine esattamente come si è abituati, per esempio, a compiere azioni per il benessere della nostra pelle. Un cambio di setting mentale che aiuta a vivere con serenità i momenti di manipolazione della lente a contatto sia quando la si indossa sia quando la si rimuove a fine giornata.  

“A volte utilizzare delle metafore, o cambiare il modo in cui si propone la lente a contatto alle persone che non le hanno mai provate, può effettivamente fare la differenza – spiega Vittorio Giacovelli, responsabile di Ottica Barello – Durante la prova in presenza del contattologo si è guidati passo per passo e in caso di bisogno c’è il professionista pronto a risolvere eventuali difficoltà. Ma è proprio a casa che il nuovo portatore deve imparare a rispettare le semplici regole, ma fondamentali per ottenere il massimo beneficio nell’uso delle lenti a contatto allontanando il rischio di abbandono”.  

La Contact lenses routine – prosegue la nota – consiste in pochi passi che, affiancati alle regole di applicazione e rimozione delle lenti a contatto, aiuta ad allontanare le barriere che sono alla base dell’abbandono. Sette regole:  

1) Lava le mani. Prima dell’applicazione e della rimozione delle lenti a contatto è fondamentale lavare le mani con il sapone, sciacquarle bene e asciugarle con un asciugamano privo di filamenti. Questo gesto semplice è il primo passo per la salute dei tuoi occhi;  

2) Cambia l’approccio mentale. Non si sta mettendo una lente a contatto dentro l’occhio, ma la si sta appoggiando sulla superficie dell’occhio. Se si è consapevoli che la lente, ad esempio, non può finire dietro all’occhio, aumenterà la confidenza, diminuendo l’ansia nel momento dell’applicazione;  

3) Crea una routine. Quante cose compiamo in automatico, senza renderci conto di quanti passaggi questo automatismo richiede? Anche per le lenti a contatto vale la stessa regola. Dove teniamo le lenti a contatto, l’ordine con cui le applichiamo prima sull’occhio destro e poi sul sinistro, o viceversa, eccetera: se impariamo a compiere ogni giorno le stesse azioni, anche indossare le lenti a contatto diventerà un gesto naturale che compiremo senza accorgercene.  

4) L’ordine fa la differenza. Come per la pulizia del viso si applicano in sequenza differenti prodotti, anche per le lenti a contatto è necessario eseguire alcuni passaggi seguendo un ordine ben preciso. Inserire le lenti prima di truccarsi e toglierle prima di levare il make up, evitare di far entrare in contatto gli occhi con sostanze che potrebbero irritarli (deodoranti, sapone, lozioni, etc);  

5) Padroneggia il verso di applicazione. Posiziona la lente sul dito indice, se noti che i bordi si arricciano, vuol dire che deve essere capovolta per assumere la forma arrotondata, pronta ad essere appoggiata sull’occhio; 

6) Chiudi e apri gli occhi 3 volte. Questo movimento aiuterà la lente a contatto a trovare la sua posizione naturale;  

7) Rimani rilassato. Per ogni piccola difficoltà il contattologo è a disposizione. Le lenti a contatto sono studiate per dare libertà, massimo comfort per tutto il giorno, permettendo di vivere appieno la giornata ricca di impegni.  

Questi pochi passaggi proposti da Precision1, a volte già applicati in altri contesti – conclude la nota – sono al servizio di coloro che vogliono provare per la prima volta le lenti a contatto e che, insieme alle linee guida su come applicarle e al consiglio dell’ottico, accompagnano il potenziale nuovo portatore in questa esperienza.  

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima