Covid, studio boccia la vitamina D

29/07/2022

(Adnkronos) – Covid, nuovo giro di vite sugli integratori a base di vitamina D. Lo ha annunciato Nicola Magrini, direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco Aifa, oggi a Roma durante la presentazione del Rapporto Osmed 2021 sull’uso dei medicinali in Italia. Sulla base di un maxi studio pubblicato ieri sul ‘The New England Journal of Medicine’, da cui risulta che “su tutti i parametri considerati” la vitamina D – ha riassunto Magrini – sarebbe “priva di effetti utili”, il Dg ritiene “probabile a breve una revisione della Nota 96 che aveva già determinato un utilizzo più mirato di questo farmaco”, producendo “un risparmio di diverse decine di milioni l’anno”. Magrini auspica inoltre una “campagna di sensibilizzazione” e “nuovo un lavoro più stretto con le Regioni sull’ambito dell’appropriatezza” prescrittiva, “uno dei più importanti”. (segue)  

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima