PER CODIRP PROTOCOLLO SICUREZZA PER CONTAGI COVID UGUALE NEL PUBBLICO COME NEL PRIVATO

30/06/2022

Agenparl – Confederazione Dirigenti Pubblici: mascherine su, mascherine giù..si adotti il lavoro a distanza come misura preventiva per contenere i contagi Covid. E misure anticontagio uguali nel privato come nel pubblico
Roma, 30 giugno 2021 – GIMBE segnala 55 mila casi al giorno; in 7 giorni +50% casi, +25,7% ricoveri ordinari e +15% intensive. Agenas rileva occupazione reparti salita al 10% in 24 ore. Secondo CODIRP lavoro privato e pubblico dovrebbero ricevere dal Governo una base regolativa comune, salvo le ulteriori, specifiche e diversificate cautele di maggior protezione della salute dei lavoratori.“Ma non si perda nuovamente l’occasione per l’applicazione di lavoro a distanza, come misura equipollente e alternativa rispetto a quella in presenza, come modalità reale di prevenzione per contenere i contagi Covid”.Il Segretario Generale della Confederazione Dirigenti Pubblici CODIRP, Tiziana Cignarelli, in attesa di analoghi tavoli e convocazioni anche per il Settore pubblico per l’aggiornamento dei Protocolli con le OO.SS. rappresentative del 03/04/2020, del08/04/2020 e del 24/07/2020, commenta così la bozza di accordo siglata oggi dalle parti sociali per le misure anticovid sui luoghi di lavoro: “Sono mesi che predichiamo l’adozione del lavoro a distanza anche come reale misura di contenimento dei contagi da Covid sui luoghi di lavoro. È urgente rilanciare lo smartworking non solo per i fragili, ma come modalità alternativa ordinaria di lavoro, ovunque le attività lo consentano.
Vogliamo sviluppare i rimedi e le alternative, o dobbiamo riprendere il chilometrico filo delle parole ma rimanendo sempre in ritardo e in emergenza?”

Panorama Sanità

Scritto da: Loredana Ulivi
Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima