Covid, antivirale Paxlovid: negli Usa prescrivibile in farmacia

07/07/2022

(Adnkronos) – Negli Usa la pillola anti-Covid Paxlovid* sarà prescrivibile in farmacia. L’Agenzia americana del farmaco Fda ha infatti rivisto l’autorizzazione all’uso di emergenza (Eua) per il medicinale di Pfizer, a base di nirmatrelvir e ritonavir, per autorizzare i farmacisti con licenza statale a prescrivere la terapia “a pazienti idonei – precisa l’ente regolatorio – con alcune limitazioni per garantire un’adeguata valutazione del paziente e un’appropriata prescrizione di Paxlovid”. 

“La Fda riconosce l’importante ruolo che i farmacisti hanno svolto e continuano a svolgere nella lotta contro questa pandemia – ha dichiarato Patrizia Cavazzoni, a capo del Center for Drug Evaluation and Research della Food and Drug Administration – Poiché Paxlovid deve essere assunto entro 5 giorni dall’insorgenza dei sintomi, l’autorizzazione ai farmacisti con licenza statale a prescriverlo potrebbe ampliare l’accesso a un trattamento tempestivo per alcuni pazienti adatti a riceverlo”. 

Per permettere al farmacista di avere tutte le informazioni necessarie a una prescrizione appropriata – spiega la Fda – i pazienti risultati positivi a Sars-CoV-2 dovrebbero presentare fascicoli sanitari elettronici o cartacei risalenti al massimo ai 12 mesi precedenti, compresi i risultati degli esami del sangue più recenti, dai quali poter escludere l’eventuale presenza di problemi ai reni o al fegato. Per chiarirlo, i farmacisti possono a comunque consultarsi con il medico del paziente che chiede Paxlovid. I pazienti dovrebbero inoltre portare in farmacia un elenco di tutti i medicinali che stanno assumendo, inclusi prodotti da banco, per consentire di escludere eventuali interazioni potenzialmente gravi con Paxlovid.  

Dal canto suo, il farmacista dovrebbe indirizzare i pazienti a un medico o a un altro prescrittore autorizzato nel caso in cui non siano disponibili sufficienti informazioni per valutare la funzionalità renale ed epatica o per valutare una possibile interazione farmacologica, o nel caso in cui per evitarla occorra modificare l’assunzione di altre terapie in corso.  

Paxlovid – ricorda la Fda – è autorizzato per il trattamento di Covid-19 da lieve a moderato negli adulti e nei pazienti pediatrici over 12 e con un peso di almeno 40 chilogrammi, positivi a Sars-CoV-2 (anche con test eseguito a domicilio) e ad alto rischio di sviluppare forme gravi di Covid, tali da comportare il pericolo di ricovero o morte.  

 

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima