Covid oggi Italia, 81.367 contagi e 384 morti: bollettino 9 febbraio

09/02/2022

(Adnkronos) – Sono 81.367 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, 9 febbraio 2022, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 384 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 731.284 tamponi con un tasso di positività all’11,1%.  

Sono 17.932 i ricoverati con sintomi, 405 in meno da ieri, mentre sono 1.350 le terapie intensive occupate, 26 in meno da ieri.
 

SARDEGNA – Sono 3.209 i nuovi contagi da coronavirus oggi 9 febbraio 2022 in Sardegna, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Si registrano altri 7 morti. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 19.606 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 30 (+2). I pazienti ricoverati in area medica sono 404 (-5). Sono 30.626 i casi di isolamento domiciliare (+1168).  

Si registrano 7 decessi: 2 donne di 76 e 79 anni e 1 uomo di 97 anni, residenti nella provincia di Sassari; 1 donna di 90 e 1 uomo di 91 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna; 1 donna di 99 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari, e un residente nella provincia di Nuoro. 

BASILICATA – Sono 926 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 9 febbraio 2022 in Basilicata, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri ci sono stati 8 morti nella Regione, residenti ad Acerenza, Pignola, Tursi, Matera, Genzano di Lucania, Senise, Cersosimo e Noepoli. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 5.438 tamponi, tra molecolari e antigenici. Sono state registrate 883 guarigioni. 

Nonostante l’elevato numero giornaliero di decessi, non calano i numeri dei posti occupati nei reparti Covid e in terapia intensiva. I ricoverati per Covid-19 restano 98 di cui 6 in terapia intensiva. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono circa 20.277. 

Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 3.022 somministrazioni. Finora 464.920 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84 per cento della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 428.435 hanno ricevuto la seconda (77,4 per cento) e 318.219 sono le terze dosi (57,5 per cento), per un totale di 1.211.574 somministrazioni effettuate. 

CAMPANIA – Sono 7.948 i nuovi contagi da coronavirus oggi 9 febbraio 2022 in Campania, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Si registrano altri 41 morti. 

I nuovi casi di positività sono emersi dall’analisi di 66.116 test. Dei 41 nuovi decessi, 22 sono avvenuti nelle ultime 48 ore e 19 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. In calo i ricoveri di pazienti Covid in Campania: i posti letto di terapia intensiva occupati sono 79 (-3 rispetto a ieri), mentre i posti letto di degenza occupati sono 1.312 (26 in meno rispetto al dato diffuso ieri). 

LAZIO – Sono 7.996 i nuovi contagi da coronavirus oggi 9 febbraio 2022 nel Lazio, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Si registrano altri 40 morti. A Roma 3.539 casi di positività. 

“Oggi nel Lazio su 24.495 tamponi molecolari e 67.125 tamponi antigenici per un totale di 91.620 tamponi, si registrano 7.996 nuovi casi positivi (-2.346), sono 40 i decessi”, lo stesso numero di ieri, “dato che comprende alcuni recuperi di notifiche” mentre sono “2.042 i ricoverati (-30), 190 le terapie intensive (+6) e +15.576 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all’8,7%. I casi a Roma città sono a quota 3.539” comunica in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, al termine della videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19, sottolineando che è stata “superata la quota dei 13 milioni di vaccini somministrati” e che “prosegue il calo dei ricoveri”. 

FRIULI VENEZIA GIULIA – Sono 1.959 i contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia oggi, 9 febbraio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 14 morti. Nel dettaglio, su 7.552 tamponi molecolari sono stati rilevati 612 nuovi contagi, con una percentuale di positività dell’8,10%. Sono inoltre 11.680 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 1.347 casi (11,53%). Le persone ricoverate in terapia intensiva restano 40, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti scendono a 429, comunica il vicegovernatore della Regione Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi. 

Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è la 40-49 anni (18,02%), seguita dalla 50-59 (15,52%) e 30-39 (13,37%). 

I decessi complessivamente sono pari a 4.605. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 290.477 persone. 

VENETO – Sono 7.903 i nuovi contagi covid oggi 9 febbraio in Veneto, secondo i dati dell’ultimo bollettino. Si registrano altri 39 morti, considerando la differenza tra il totale indicato ieri dal ministero della Salute e quello presente nel bollettino diffuso oggi dalla regione. Il totale dei casi da inizio pandemia sale a 1.243.172, quello dei decessi a 13.453. 

Gli attuali positivi sono 144.098, 11.906 in meno rispetto alle 24 ore precedenti. In calo i ricoveri in area medica, 1.696 (-49), stabile il dato sulle terapie intensive (157, +1). 

VALLE D’AOSTA – Sono 96 i nuovi contagi da coronavirus oggi 9 febbraio 2022 in Valle d’Aosta, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Nessun nuovo decesso. 

I nuovi casi di positività in Valle d’Aosta portano il totale delle persone contagiate dal virus da inizio epidemia a oggi a 30.461. I positivi attuali sono 2.581 di cui 2.526 in isolamento domiciliare, 52 ricoverati in ospedale, tre in terapia intensiva. I guariti complessivi sono 27.367, +309 unità rispetto a ieri. I casi fino ad oggi testati sono 125.891, il totale dei tamponi effettuati è di 450.651. I decessi di persone risultate positive al virus da inizio emergenza in Valle d’Aosta è di 513. 

TOSCANA – Sono 4.860 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 9 febbraio 2022, secondo numeri e dati del bollettino covid della regione. Si registrano altri 26 morti. I nuovi casi (1.855 confermati con tampone molecolare e 3.005 da test rapido antigenico), sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente e portano il totale a 798.512 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. I guariti crescono dell’1,7% e raggiungono quota 691.237 (86,6% dei casi totali). 

PUGLIA – Sono 4.944 i contagi covid oggi 9 febbraio in Puglia, secondo i dati dell’ultimo bollettino. Si registrano altri 18 morti. I nuovi casi, individuati attarevrso 41.383 tamponi, sono così suddivisi per provincia: Bari: 1.374; Bat: 330; Brindisi: 456; Foggia: 852; Lecce: 1.278; Taranto: 587; Residenti fuori regione: 28; Provincia in definizione: 39. 

Sono 102.430 le persone attualmente positive, 747 le ricoverate in area non critica, 67 in terapia intensiva. Dati complessivi: 659.726 casi totali, 8.149.204 tamponi eseguiti. 549.923 persone guarite e 7.373 decessi. 

ABRUZZO – Sono 2.064 i contagi da coronavirus in Abruzzo oggi, 9 febbraio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 4 morti. I nuovi casi, relativi a persone di età compresa tra 2 mesi e 104 anni, portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 237.059. 

Dei positivi odierni, 986 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 4 nuovi casi (di età compresa tra 78 e 92 anni, 2 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Teramo, 1 in provincia dell’Aquila) e sale a 2.855. Da ieri, altri 4.214 guariti. 

 

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima