Covid oggi Italia, bollettino Protezione Civile e contagi regioni 31 agosto

31/08/2021

Il bollettino Covid Italia di oggi, 31 agosto, con dati e news della Protezione Civile – regione per regione – su contagi, ricoveri, morti. Alla vigilia dell’introduzione del Green pass Italia obbligatorio dall’1 settembre anche per treni, navi, aerei, scuole e università, i numeri dalla Sicilia in zona gialla da ieri, con nuove regole, dalla Lombardia e dalla Puglia, dal Lazio e dalla Campania. I numeri delle grandi città come Roma, Milano e Napoli. Il punto sui vaccini in Italia. 

I dati delle regioni: 

Sono 583 i nuovi contagi da coronavirus in Veneto secondo il bollettino di oggi, 31 agosto. Registrati inoltre altri 3 morti. Le persone attualmente positive sono 12.904 , e i decessi dall’inizio nell’epidemia salgono a 11.686. I guariti sono 430.213. La provincia con il maggior numero di nuovi positivi è Verona seguita da Vicenza, Venezia, Treviso e Padova.
 

Sono 383 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 31 agosto 2021, secondo i dati del bollettino della regione anticipati dal governatore Eugenio Giani sui social. Segnalati altri 5 morti. “I nuovi casi registrati in Toscana sono 383 su 16.436 test di cui 8.783 tamponi molecolari e 7.653 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,33% (5,6% sulle prime diagnosi)”, scrive Giani, aggiungendo che nella regione sono state somministrate in totale 4.844.084 dosi di vaccino. 

I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 253.123 (93,3% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 11.129, -2,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 473 (5 in meno rispetto a ieri), di cui 54 in terapia intensiva (stabili). Oggi si registrano 5 nuovi decessi: 3 uomini e 2 donne con un’età media di 71,8 anni. 

 

 

 

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima