Covid oggi Italia, bollettino Protezione Civile e numeri contagi regioni

06/10/2021

Il bollettino Covid Italia di oggi, mercoledì 6 ottobre 2021, con dati e news della Protezione Civile e del ministero della Salute – regione per regione – su contagi, ricoveri, morti. Il bollettino con i numeri dalla Lombardia e dalla Sicilia, dalla Puglia e dal Lazio, dalla Toscana e dalla Campania. I numeri delle grandi città come Roma, Milano e Napoli. Il punto sui vaccini in Italia. Ecco i numeri delle regioni: 

Sono 229 i contagi da covid 19 in Toscana oggi, 6 ottobre 2021, secondo dati e numeri del bollettino della regione anticipato dal governatore Eugenio Giani sui social. Si registrano 5 morti. “I nuovi casi registrati in Toscana sono 229 su 18.043 test di cui 8.7482 tamponi molecolari e 9.295 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 1,27% (3,2% sulle prime diagnosi)”, dice Giani, aggiungendo che i vaccini attualmente somministrati sono 5.530.302. 

I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 270.160 (95,3% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 6.166, -2,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 263 (5 in meno rispetto a ieri), di cui 32 in terapia intensiva (stabili). 

L’età media dei 229 nuovi positivi odierni è di 41 anni circa (26% ha meno di 20 anni, 22% tra 20 e 39 anni, 27% tra 40 e 59 anni, 17% tra 60 e 79 anni, 8% ha 80 anni o più). 

Complessivamente, 5.903 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (134 in meno rispetto a ieri, meno 2,2%). 

Sono 14.352 (1.076 in meno rispetto a ieri, meno 7%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. 

Sono 6 i nuovi contagi da coronavirus in Valle d’Aosta secondo il bollettino di oggi, 6 ottobre. Non si registrano invece morti nelle ultime 24 ore. Il totale dei pazienti colpiti da virus da inizio epidemia nella regione sale, pertanto, a 12.177. I positivi attuali sono 101 di cui 99 in isolamento domiciliare e due ricoverati in ospedale. I guariti rispetto a ieri sono saliti di quattro unità per un totale di 11.602. 

Sono 111 i contagi da covid 19 in Friuli Venezia Giulia oggi, 6 ottobre 2021, secondo i numeri del bollettino della regione. Non si registrano morti. Nel dettaglio, su 5.427 tamponi molecolari sono stati rilevati 102 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’1,87%. Sono inoltre 5.490 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 9 casi (0,16%).Scendono le persone ricoverate in terapia intensiva che risultano essere 8, mentre i pazienti in altri reparti sono 38, come comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. 

I decessi complessivamente ammontano a 3.825. I totalmente guariti sono 109.378, i clinicamente guariti 40, mentre quelli in isolamento risultano essere 859.Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 114.148 persone. 

Per quanto riguarda il sistema sanitario regionale, è stata rilevata la positività di un infermiere e di un tecnico dell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina. Infine sono stati rilevati nove casi tra gli ospiti delle residenze per anziani presenti in regione nonché la positività di un operatore all’interno delle strutture stesse. 

Sono 48 i contagi da covid 19 in Basilicata oggi, 6 ottobre 2021, secondo i numeri del bollettino della regione. Non si registrano morti. I nuovi casi (47 riguardano residenti) sono stati rilevati su un totale di 914 tamponi molecolari. I lucani guariti o negativizzati sono 30. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 30 (+1) di cui 1 in terapia intensiva mentre gli attuali positivi residenti in Basilicata sono in tutto 1.191 (+17). 

Per la vaccinazione, sono state effettuate 1.024 somministrazioni ieri. Finora 423.396 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,5 per cento del totale della popolazione residente) mentre 381.042 hanno completato il ciclo vaccinale (68,9 per cento), per un totale di 804.438 somministrazioni effettuate. Le percentuali più alte si registrano nella fascia di età 70-79 anni con il 96,8 per cento di prime dosi somministrate e con il 92,6 per cento di completamento del ciclo vaccinale. 

 

 

Condividi
News recenti
Generated by Feedzy