Covid, Risso (Fit): “Impossibile controllare green pass in tabaccheria, è rischio chiusura”

18/01/2022

“Se passa la norma del green pass in tabaccheria, con l’obbligo del controllo da parte dei tabaccai, sarà veramente un problema. Nelle tabaccherie entrano tantissime persone nel corso della giornata, calcoliamo 13 milioni in un giorno. Come faremo con i controlli? I tabaccai raramente hanno dipendenti, al massimo moglie e figli che aiutano. Saremo costretti a ridurre l’entrata delle persone o a chiudere. Speriamo che non passi”. Così con Adnkronos/Labitalia, Giovanni Risso, presidente della Federazione italiana tabaccai, sulla possibilità che le tabaccherie siano inserite nella lista delle attività commerciali in cui dal 1° febbraio sarà richiesto il green pass. 

“Non possiamo controllare -ribadisce Risso- tutti coloro che entrano in tabaccheria, saremmo costretti a chiudere. Sarebbe indubbiamente un problema, spero che la norma non passi così ma si preveda l’obbligo per i cittadini per entrare ma senza obbligo di controllo per i tabaccai. Siamo in trepidante attesa”, conclude. 

“Noi non siamo contro il green pass -specifica Risso- per entrare in tabaccheria, ma la responsabilità del controllo non deve ricadere sui tabaccai. Semplicemente ci deve essere l’obbligo del green pass, ma la responsabilità deve ricadere solo sul cliente. Punto, è lui che ne risponde se ce l’ha o no quando entra in tabaccheria”, conclude.  

Condividi
News recenti
Generated by Feedzy