Editoria, Moles: “Buona e corretta informazione va sempre difesa e mantenuta”

02/02/2022

(Adnkronos) – “La buona e corretta informazione, e quindi chi la fa, non possono che essere un bene primario e quindi componente fondamentale dell’interesse nazionale. E in quanto interesse nazionale va difeso e mantenuto. E quindi l’editoria, il giornalismo, l’informazione, sono tante cose, sicuramente una componente essenziale di una democrazia liberale, compiuta. Ma soprattutto sono essi stessi un valore, così come sono felice che si sia trovata soluzione equa ed equilibrata per quanto riguarda la certezza e sicurezza pensionistica degli operatori di questo settore, ancor più questo valore e tutti coloro che lo creano deve essere riconosciuto, sostenuto, tutelato e se occorre, anche se spero che non ce ne sia bisogno, difeso sempre e comunque”. Lo ha detto Giuseppe Moles, sottosegretario di stato alla presidenza del Consiglio con delega all’Informazione e all’Editoria, intervenendo al webinar ‘L’Inpgi passa all’Inps. Come cambia la busta paga e il futuro previdenziale dei giornalisti’, organizzato dal Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro e dall’Istituto di previdenza dei giornalisti (Inpgi), con il patrocinio dell’Inps 

Condividi
News recenti

Codirp in audizione su Milleproroghe

Oggi alle 18 Tiziana Cignarelli sarà in audizione in Senato presso le Commissioni riunite 1ª e 5ª (Affari costituzionali e Bilancio) sulla Proposta di Legge

Burocrazia, puntare su competenze e digitale

L’intervento di Tiziana Cignarelli su Il Messaggero Solo indirizzi chiari da parte della politica e la percezione dell’efficacia dei servizi da parte di cittadini e

Generated by Feedzy