Manovra, Nisini: “Sciopero Cgil-Uil incomprensibile, evitare tensioni”

17/12/2021

“Non si può scioperare in un momento come questo. Soprattutto a ridosso delle feste natalizie dove si rischia di bloccare e mettere in difficoltà un Paese già messo a dura prova dalla pandemia. L’economia sta ripartendo come confermano anche gli ultimi dati Istat che sono evidentemente positivi: per questo lo sciopero di ieri risulta ancor di più incomprensibile”. Così, intervistata da Adnkronos/Labitalia, la sottosegretaria al Lavoro, Tiziana Nisini (Lega), commenta lo sciopero generale di ieri di Cgil e Uil contro la manovra economica del governo.  

“In un momento storico così critico e difficile dobbiamo evitare tensioni sociali privilegiando il dialogo. Gli scontri e le manifestazioni di parte non alimentano la crescita ma ne acuiscono le difficoltà”, continua Nisini.  

E per la sottosegretaria “il confronto sulla legge di bilancio non è certo mancato e lo conferma il fatto che tante misure siano state migliorate proprio nella direzione di aiutare lavoratori e famiglie, come ad esempio le risorse per il caro bollette che da 2mld sono passati a 3,8mld”.  

E per Nisini sulla manovra economica “si può sempre fare di più. Ma il Paese migliora se lo spirito con cui affrontano le criticità è costruttivo e collaborativo. Le misure messe in campo dimostrano quanto la Lega sia più che mai vicina ai territori e ai cittadini. La nostra presenza all’interno del governo è stata fondamentale per stanziare le risorse utili a ridurre il caro bollette, passando da 2mld iniziali a 3,8mld. Allo stesso modo voglio ricordare la nostra battaglia su opzione donna, che ha permesso a tante lavoratrici autonome e dipendenti di evitare l’innalzamento dell’età pensionabile. O l’estensione dei contratti di espansione alle imprese da 50 dipendenti , che permetteranno di creare occupazione favorendo il ricambio generazionale dei lavoratori”, continua.  

“”Entrambe le misure sono state ideate dalla Lega, rispettivamente nel 2004 e nel 2019 a dimostrazione della bontà e del buon senso delle nostre proposte che guardano sempre alla concretezza”, conclude Nisini. 

 

 

 

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima