Monoclonali Covid, ecco le Regioni che le usano di più

13/01/2022

Covid e monoclonali, dall’ultimo report Aifa risultano 35.948 i pazienti per cui, a partire dal 10 marzo, sono stati autorizzate in via emergenziale in Italia. In numeri assoluti è il Veneto la Regione per cui si rileva il maggiore utilizzo di monoclonali con 6.327 pazienti trattati, seguito dal Lazio con 5.346 pazienti e dalla Toscana con 3.953, mentre agli ultimi posti ci sono provincia autonoma di Bolzano, e a salire Molise e provincia autonoma di Trento, rispettivamente a quota 69, 89 e 150 pazienti inseriti nel registro.  

Scendono le prescrizioni di anticorpi monoclonali contro Covid-19 in Italia. Dopo un lungo trend in crescita, negli ultimi 7 giorni monitorati dall’Agenzia italiana del farmaco Aifa, dal 6 al 12 gennaio, le richieste di farmaco sono state 2.555 contro le 3.794 della settimana precedente, con una media giornaliera in calo dell’29,54%. La maggior parte dei pazienti trattati (16.892) ha ricevuto la combinazione casirivimab-imdevimab, seguita dal mix bamlanivimab-etesevimab (16.691), mentre continuano ad aumentare le prescrizioni di sotrovimab (1.542), ritenuto efficace contro la variante Omicron di Sars-CoV-2. Ferme a quota 823 le prescrizioni di bamlanivimab da solo. 

Condividi
News recenti

Codirp in audizione su Milleproroghe

Oggi alle 18 Tiziana Cignarelli sarà in audizione in Senato presso le Commissioni riunite 1ª e 5ª (Affari costituzionali e Bilancio) sulla Proposta di Legge

Burocrazia, puntare su competenze e digitale

L’intervento di Tiziana Cignarelli su Il Messaggero Solo indirizzi chiari da parte della politica e la percezione dell’efficacia dei servizi da parte di cittadini e

Generated by Feedzy