Nicoletti (Amr): ‘Anche con Covid inalterati i livelli d’assistenza’

13/12/2021

“In questi 2 anni, nonostante la grave pandemia” di Covid-19, “abbiamo fatto in modo che da parte delle Regioni si riuscisse quantomeno a mantenere inalterati i livelli di assistenza domiciliare per i malati rari. Tutto questo è stato possibile perché abbiamo le risorse economiche, culturali e umane. Ma occorre lavorare in modo sostanziale e lungimirante perché noi siamo il Paese più bravo al mondo quando si tratta di dover far fronte all’emergenza, viceversa siamo ultimi quando si tratta di programmare. Ma tutte le Regioni devono avere lo stesso livello di assistenza, non ci possono essere Regioni che erogano farmaci e Regioni che non lo fanno. Se noi cominciamo a considerare l’assistenza domiciliare integrata e l’erogazione dei farmaci come ‘servizi su misura’ per ogni malato raro, staremmo un gran passo avanti”.  

Lo ha detto Fortunato Nicoletti, in rappresentanza di Alleanza malattie rare (Amr), intervenendo questa mattina alla tavola rotonda ‘Pnrr & la Governance sul territorio’, in occasione del 5° Rapporto annuale di Osservatorio farmaci orfani – Ossfor.  

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima