Saldi, Torti (Federmoda): “In media +5% vendite rispetto a 2021, al di sotto aspettative”

10/01/2022

“L’aumento delle vendite dei prodotti a saldo che stiamo registrando nei negozi che hanno un trend positivo in questi primi giorni si attesta in media intorno al +5% rispetto al 2021, al di sotto di quelle che erano le aspettative”. Così, con Adnkronos/Labitalia, Massimo Torti, segretario generale di Federmoda Confcommercio, sull’andamento dei saldi.
 

Secondo Torti “i saldi sono iniziati da pochissimo e quindi è ancora prematuro fare delle valutazioni sull’andamento. Noi abbiamo iniziato però a raccogliere il sentiment dei negozianti e tra quelli che hanno risposto il 75% sta registrando una stabilità o un incremento delle vendite a saldo rispetto all’anno scorso e il 25% un andamento negativo. Quindi per 3 negozi su 4 queste primi giorni di saldo stanno andando bene, con in particolare un 40% che sta facendo registrare un aumento delle vendite e un 35% che è stabile”, aggiunge ancora.  

Per Torti, quindi, “prosegue un trend positivo degli acquisti che abbiamo già registrato alla fine dell’anno scorso”, sottolinea.  

Secondo Torti però “l’aumento dei costi energetici, delle bollette, e anche l’andamento in crescita dei contagi potrebbero avere degli effetti nelle prossime settimane sulla voglia di uscire e di entrare nei negozi per fare shopping in occasione dei saldi. In questi primi giorni di saldi molti italiani erano in vacanza e non si trovavano nella loro città. E’ possibile, e ce lo auguriamo, che molti di loro tornati a casa vadano a fare shopping in questo periodo di saldi”, continua.  

E Torti sottolinea “che con l’inflazione sempre più crescente e con l’aumento dei costi energetici conviene ora acquistare un capo a saldo perchè non sapremo quale sarà la situazione l’anno prossimo”, conclude. 

 

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima