Terza dose vaccino Moderna, esperti Fda non si esprimono: ecco perché

13/10/2021

Gli esperti della Food and Drug Administration (Fda) non hanno preso una posizione chiara sull’opportunità o meno che l’agenzia regolatoria Usa autorizzi una dose booster del vaccino anti-Covid sviluppato da Moderna. E’ quanto emerge da un report pubblicato in vista di una riunione di 2 giorni convocata dalla Fda sui richiami dei vaccini Moderna e Johnson & Johnson, e di hanno dato notizia i media americani. 

Secondo gli esperti, i dati non dimostrano la necessità di somministrare una terza dose di vaccino Moderna, booster per il quale l’azienda ha chiesto il via libera a un dosaggio dimezzato, da somministrare almeno 6 mesi dopo la conclusione del ciclo di immunizzazione primario. 

“Alcuni studi sull’efficacia nel mondo reale hanno suggerito una diminuzione dell’efficacia del vaccino Moderna contro il Covid-19 nel tempo contro l’infezione sintomatica o contro la variante Delta, mentre altri no”, hanno scritto gli esperti dell’Fda. 

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima