Variante Omicron, Galli: “Attendiamo importante aumento contagi”

15/12/2021

“Ci attendiamo che” la variante Omicron del covid “susciti un importante aumento delle infezioni”. “Lo prevede l’Organizzazione mondiale della sanità e lo indicano i primi dati che arrivano da alcuni Paesi”. Così all’Adnkronos Salute Massimo Galli, già direttore di Malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano.  

“Questo virus ha creato un’ondata tutte le volte che è arrivata una nuova variante – evidenzia – e l’ha fatto anche in una situazione in cui ci sono importanti tassi di vaccinazione. Il vaccino ci eviterà ancora più morti e di dover chiudere tutto, però il problema persiste e bisogna prendere provvedimenti”.  

Per quanto riguarda la decisione di non prevedere nessun obbligo per le mascherine all’aperto da parte del Governo “mi sembra una scelta un po’ troppo salomonica. Con tutta franchezza avrei preferito che fosse stato prescritto che la mascherina deve essere nella disponibilità delle persone che escono di casa, in modo da poter essere indossata nel momento in cui si vengano a creare delle situazione in cui c’è affollamento”, ha detto ancora all’Adnkronos Salute.  

Una prescrizione del genere, secondo Galli, “sarebbe utile anche a sanzionare le persone che ingiustificatamente non ce l’hanno anche in situazioni di affollamento. E comunque mi va benissimo che Comuni e Regioni prendano decisioni autonome e articolate da situazione a situazione”.  

“Se da una parte è ridicolo dire ‘mascherina tutti’, anche quando passeggiano in montagna da soli, dall’altra, quando si arriva in un rifugio con un affollamento di persone, si deve essere in condizioni di metterla”, evidenzia Galli, convinto dell’utilità di un obbligo a portare con sé la mascherina “da usare quando è necessario. E’ questa l’indicazione opportuna”.  

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima