RINNOVO CCNL DIRIGENZA ISTRUZIONE E RICERCA: CODIRP SI ASPETTA MOLTA INNOVAZIONE

09/09/2021

Il commento di CODIRP dopo la riunione col Ministro Bianchi

Il CCNL non può essere quest’anno di piccola manutenzione
Roma, 8 settembre 2021 – Se il Patto per il lavoro pubblico (non sottoscritto da tutte le Sigle) ha il senso di lasciare più spazi e materie alla contrattazione collettiva, allora ci aspettiamo che il Governo non comprima tali aspetti con decreti legge. Nell’incontro odierno con il Ministro Bianchi, dedicato all’atto di indirizzo per il rinnovo del CCNL Dirigenza dell’Istruzione e ricerca, abbiamo sottolineato la necessità di un contratto sostanzialmente innovativo, che a maggior ragione non può essere di piccola manutenzione visto il mondo post pandemia e gli impegni del PNRR. Quindi ci aspettiamo l’orizzontalità dell’organizzazione, l’abbandono di modelli organizzativi gerarchici e competenze frammentate, la valorizzazione di una dirigenza specialistica come quella scolastica alla quale riconoscere autonomia oltre che responsabilità, evitando che la dirigenza scolastica sia schiacciata da dinamiche amministrative burocratizzanti. La valutazione della leadership non può essere demandata alle solite logiche, ma deve prevedere meccanismi partecipativi interni ed esterni, anche riguardo alla efficienza dei servizi resi. Nelle relazioni sindacali abbiamo chiesto che, in virtù del patto per la scuola sottoscritto il 7 maggio, sia potenziata la partecipazione sull’organizzazione del lavoro. Il Ministro Bianchi ci aggiornerà sulla parte normativa, mentre si è riservato di sentire il MEF per la parte economica.” E’ quanto ha dichiarato il Segretario Generale CODIRP, Tiziana Cignarelli, alla conclusione dell’incontro con il Ministro per l’Istruzione per il rinnovo del CCNL, cui ha partecipato insieme a Attilio Fratta, Segretario Dirigenti Scuola.

Scritto da: Loredana Ulivi
Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
News recenti

Tiziana Cignarelli a La verità

“Avevamo espresso dei dubbi sull’impianto del PNRR, che andava molto a gerarchizzare la gestione centrale. L’eccessiva lunghezza della catena di domanda sta provocando della forti

APPROVATO L’EMENDAMENTO SULLE SEDI NEODIMENSIONATE

Dirigenti Scuola: “Una vicenda spinosa che culmina, finalmente, nell’inequivocabile chiarimento da parte del legislatore. Motivo per il quale, già a seguito dell’approvazione dell’emendamento in prima